BLACK MASK: cos’è e come si usa?

MASCHERA NERA. Probabilmente avete già sentito parlare della famosa maschera per i punti neri? Ultimamente su Internet impazza la pubblicità di questa maschera nera che elimina i punti neri. In pratica questa maschera è diventata una tendenza diffusa nel mondo della bellezza. Ma è davvero utile? È così anche nelle pubblicità su Facebook e Instagram? Sono domande che ci poniamo tutti quando vediamo queste pubblicità! Queste sono le domande che mi sono posta, e siccome ero così curiosa ho voluto provarlo personalmente e poi raccontarlo a voi!

Esistono diverse versioni di maschere nere! Sono diverse le aziende cosmetiche che si sono affrettate a produrre questa maschera e a immetterla sul mercato. Non saprei dire quale sia la migliore e quale la meno buona, perché avrei bisogno di più tempo e di testare un po’ di ognuna, ma voglio parlarvi in generale di questa maschera nera e mostrarvi cosa ho usato io.

L’idea alla base di questo prodotto è quella di una maschera nera, che probabilmente contiene un ingrediente nero “miracoloso”. Cosa può creare questo colore “magico” e intrigante? Potrebbe essere carbonio? Ad esempio, il carbone vegetale è noto per le sue proprietà benefiche per la pelle, come l’assorbimento del sebo e la purificazione della pelle. Oppure il sapone di Aleppo, a base di olive nere, noto per purificare e contrastare brufoli e acne.

In breve, sono presenti diversi ingredienti neri, tutti in grado di purificare la pelle in modo naturale ed efficace. Spesso, però, al posto di questi elementi naturali, alla base di queste maschere viene aggiunta una buona dose di colorante nero. E noi consumatori veniamo semplicemente ingannati.

Tra quelle che ho provato, la maschera ELFINA contiene effettivamente carbone, rivelandosi di fatto una maschera purificante che rimuove le cellule morte e lascia la pelle più liscia. Ma elimina davvero le macchie scure come sembra nelle pubblicità online?

Anche io sono stata sedotta dal trend delle maschere nere, così ne ho acquistata una per provare a vedere l’effetto sulla mia pelle. Le caratteristiche di questa maschera, oltre al fatto che rimuove i punti neri, sono quelle di eliminare i peli sottili da fronte, naso, mento e guance. Per rispondere alla sua domanda, la maschera nera pulisce effettivamente la superficie della pelle. Rimuove le impurità e lascia la carnagione molto pulita. Ma onestamente, ho ottenuto questo effetto anche con altri prodotti, magari qualcosa di più semplice da usare, piuttosto che una maschera di questo tipo che fa perdere molto tempo. Inoltre, non è consigliabile usarlo molto spesso, quindi una volta ogni due settimane va bene, ma non più spesso. E l’effetto di questa maschera, come di qualsiasi altro prodotto di bellezza, non è di lunga durata. In due giorni la magia svanisce e si cerca qualcosa di nuovo per depurarsi senza.

Come applicare la Maschera Nera?

Prima lavare il viso, poi con un asciugamano caldo massaggiare il viso per 4-5 minuti per aprire tutti i pori. Applicare quindi una quantità di soluzione. Non troppo spesso, ma nemmeno troppo sottile, altrimenti sarà difficile staccarsi. È importante evitare il contatto con occhi, labbra e sopracciglia. Attendere circa 15-20 minuti affinché si asciughi. Quindi rimuovere la maschera partendo dal basso verso l’alto, cioè staccando la maschera dal mento e risalendo lentamente verso la fronte. Dopo aver rimosso la superficie della maschera, sciacquare il viso con acqua tiepida e applicare una crema.

Seguimi su  InstagramFacebook

 

Hits: 0

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*