Come sarebbe stata la nostra vita se la storia fosse stata diversa

Adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di Philip K Dick, la serie cerca di offrire uno sguardo su una storia alternativa del Nord America.

Come sarebbe stata la vita dopo la Seconda guerra mondiale se i nazisti e il Giappone imperialista avessero vinto la guerra, cosa sarebbe successo se Hitler avesse vinto la guerra mondiale e come sarebbe stato il mondo in quel caso.

La storia si sviluppa su una guerra fredda tra i due vincitori e le loro culture e modi di fare totalmente diversi. L’azione è una sorta di puzzle sulla vita dei personaggi sotto due regimi oppressivi e in due nuove culture diverse, su come lottano con questi problemi e su come affrontano le diverse situazioni concrete.

I 10 film d’amore più belli di tutti i tempi

Le loro storie si intrecciano a un certo punto e il risultato finale è assolutamente affascinante.

The Man in the High Castle

è una serie imperdibile se si ha la capacità di immaginare una storia cambiata, le conseguenze che ne derivano e per l’eccellente definizione dei personaggi, con particolare attenzione a Nobusuke Tagomi (Cary-Hiroyuki Tagawa) da un lato, che sembra essere la chiave di questa storia, e all’Obergruppenführer John Smith (Rufus Sewell) dall’altro.

Film  Come sarebbe stata la nostra vita se la storia fosse stata diversa

                                      Seguimi su  Instagram e su Facebook.

Hits: 0

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*